giovedì 22 giugno 2017

Borsa: Piazza Affari chiude in calo, -0,67%

MILANO - Chiude in territorio negativo la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in perdita dello 0,67% a 20.930 punti.

BTP aprono in rialzo, tassi e spread su Bund 10 anni a minimi da metà gennaio

MILANO (Reuters) - Si confermano sui minimi da metà gennaio i livelli di rendimento e di spread sul Bund del Btp nel tratto decennale, in un avvio di seduta positivo per il mercato obbligazionario italiano.

Intorno alle 9, il tasso del Btp 10 anni scende a 1,896% da 1,908% della chiusura di ieri, quando aveva toccato un minimo a 1,88%. Stabile sui minimi da poco più di cinque mesi lo spread di rendimento con l'analoga scadenza del Bund, che si attesta a 164 punti base.

Borsa Tokyo chiude in lieve calo, Satori +2,7%, affonda Takata

TOKYO (Reuters) - La borsa giapponese chiude in lieve calo in una seduta improntata alla cautela e su cui incide in negativo il rafforzamento dello yen.

L'indice NIKKEI ha perso lo 0,1% a 20.110,51 punti mentre il TOPIX è piatto a 1.610,38 punti.

Tra i titoli in evidenza Satori Electric sale del 2,7% dopo aver raggiunto il massimo da novembre 2015. La società ha alzato la stima di utile a 220 milioni yen nell'anno fiscale che termina al 31 maggio.

Takata perde oltre il 50% su indiscrezioni dell'imminente fallimento, dovuto alle perdite per gli air bag difettosi.

mercoledì 21 giugno 2017

Borsa: Piazza Affari chiude positiva

MILANO - Piazza Affari chiude in positivo con il Ftse Mib che guadagna lo 1,21% a 21.061 punti. La Borsa di Milano è la migliore in Europa con i listini del vecchio continente che continuano a marciare in negativo.

Calano i finanziari con Banca Generali che cede l'1,6%, Unicredit (-1,1%), Unipol (-1%), Banco Bpm (-0,9%).
 
In ordine sparso i petroliferi dopo il calo del prezzo del petrolio. Italgas cede lo 0,3% e Saipem (-0,1%) mentre sono in terreno positivo Eni (+0,4%) e Snam (+0,7%).
   
A Milano svetta Bper in rialzo del 2,1%. Bene anche Leonardo (+1,4%) e Ubi (+1,5%).

Borse europee aprono in ribasso, pesa il calo del petrolio

MILANO - Aprono in ribasso le borse europee sulla spinta del forte calo dei prezzi del petrolio il cui mercato appare caratterizzato da un eccesso di offerta. Alle 9.04 a Milano l’indice FTSE Mib perdeva lo 0,36% a quota 20736,11. A Parigi l’indice Cac 40 lasciava sul terreno lo 0,80% a 5251,50 mentre a Madrid l’indice Ibex 35 perdeva lo 0,64% a 10677,10 punti.

Borse Asia deboli su calo petrolio

(Reuters) - L'azionario dell'area Asia-Pacifico è debole oggi, appesantito dal nuovo ribasso dei prezzi del petrolio sui minimi da sette mesi, nonostante la decisione di MSCI di aggiungere alcune azioni cinesi a uno dei suoi più famosi indici.

L'indice MSCI segna -0,86% mentre TOKYO ha perso lo 0,45%, indebolita tra l'altro dal rafforzamento dello yen.

La decisione statunitense di accettare alcuni titoli cinesi nell'indice MSCI sui mercati emergenti è vista come una vittoria simbolica per Pechino dopo tre tentativi andati a vuoto.

** Alle 8,30 italiane, HONG KONG è negativa con un calo intorno al mezzo punto percentuale. Il titolo Prada perde lo 0,87% circa.
** SYDNEY, dove i minerari hanno un peso relativo molto forte, è la peggiore con un ribasso di oltre un punto e mezzo percentuale.
** Anche SEUL col segno meno, cede lo 0,53%, MUMBAI lo 0,28.
** SINGAPORE lascia sul terreno lo 0,75 penalizzata in particolare dal calo di lacuni titoli bancari.
** SHANGHAI e TAIWAN in controtendenza sono timidamente positive, con un rialzo intorno allo 0,2%.

martedì 20 giugno 2017

Borsa: Piazza Affari chiude in calo (-0,9%)

MILANO - Piazza Affari chiude in calo. L'indice Ftse Mib ha perso lo 0,97% a 20.810 punti. A pesare sul listino milanese gli ordini in vendita su Leonardo (-3,2%) e Tenaris (-3,2%).