giovedì 28 luglio 2016

Borse Europa piatte o in calo in apertura

LONDRA (Reuters) - Le borse europee sono in lieve calo in avvio di seduta. L'indice Ftseurofirst 300 ha chiuso cede lo 0,1% dopo aver chiuso ieri a +0,36%.

mercoledì 27 luglio 2016

Usa, la Fed mantiene tassi di interesse fermi fra 0,25% e 0,50%

STATI UNITI - La Fed, come previsto, ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo nell'ambito di una forchetta tra lo 0,25% e lo 0,50%.

Il mercato del lavoro, si legge poi nel dossier della banca centrale degli Stati Uniti d'America, si è "rafforzato" e l'economia è cresciuta a un passo "moderato", mentre i rischi di medio termine sono "diminuiti".

Borsa: Piazza Affari chiude in rialzo, +0,99%

MILANO - Chiude in rialzo Piazza Affari. L'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,99% a 16.868 punti.

Mps, soluzione mercato efficace

ROMA - Il sistema bancario italiano "è in grado di implementare soluzioni di mercato efficaci e sostenibili di fronte ad eventuali fabbisogni di aumento di capitale e di smaltimento delle sofferenze, anche sfruttando gli strumenti messi a disposizione dal governo come la Gacs e gli schemi che prevedono una accelerazione delle procedure concorsuali, e naturalmente strumenti privati come Atlante. Soluzioni che il governo segue con interesse e attenzione nel rispetto delle proprie competenze". A dichiararlo il ministro Padoan alla Camera.

Deficit eccessivo, Commissione Ue proopone due anni ulteriori margine a Spagna, uno a Portogallo

BRUXELLES (Reuters) - L'esecutivo comunitario propone di sospendere le sanzioni a Spagna e Portogallo, che hanno entrambe superato i limiti comunitari sul deficit, concendendo un margine temporale aggiuntivo di due anni a Madrid e uno a Lisbona.
Lo dice all'incontro settimanale con la stampa il vice presidente Valdis Dombrovskis.

"Tenendo in considerazione l'impegno mostrato finora sia dalla Spagna sia dal Portogallo e delle difficili condizioni congiunturali, nonché delle più recenti richieste, il collegio della Commissione ha proposto di annullare le sanzioni a entrambi i Paesi" spiega.

Sia nei confronti della Spagna sia in quelli del Portogallo, l'esecutivo Ue chiede però il congelamento di una parte dei fondi strutturali comunitari stanziati per l'anno prossimo.

La normativa Ue impone di riportare l'indebitamento netto al di sotto di 3% del prodotto interno lordo.