lunedì 22 maggio 2017

Piazza Affari in calo, Ftse Mib -1,15%

MILANO - Chiude in rosso la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib - appesantito dallo stacco dei dividenti di 20 titoli del paniere principale - ha chiuso in perdita dell'1,15% a 21.318 punti.

Fiat Chrysler, agenzia Rosstandart: richiama 8.890 auto in Russia

MOSCA (Reuters) - L'agenzia russa Rosstandart ha annunciato di essere stata informata dalla controllata locale di Fiat Chrysler relativamente al richiamo di 8.890 Jeep Grand Cherokee vendute tra settembre 2014 e aprile 2016. Il richiamo è legato all'esigenza di reinstallare il software.

Borsa: Milano apre in calo, Ftse Mib -1%

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - Avvio in deciso calo per Piazza Affari: il Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in ribasso dell'1,06% a quota 21.388 punti nel giorno in cui moltissime società quotate, tra cui 22 big del listino, trattano senza cedola.

Borsa Tokyo chiude in rialzo, brilla SoftBank

TOKYO (Reuters) - La borsa giapponese chiude in rialzo la prima seduta della settimana sulla scia del mercato statunitense, ma la debolezza del dollaro e il trambusto politico Usa creano nervosismo tra gli investitori limitando i guadagni.

Brilla SoftBank Group che ha messo a segno l'1,86%, facendo guadagnare 20 punti al Nikkei, dopo aver raccolto oltre 93 miliardi di dollari da investire nei settori tecnologici con il principale fondo sovrano dell'Arabia Saudita.

L'indice Nikkei ha guadagnato lo 0,45% a 19.678,28 punti mentre il Topix ha messo a segno un +0,51%.

Sopra la media il settore estrattivo sull'aumento dei prezzi del greggio, sostenuto dai report secondo cui il taglio della produzione sostenuto dall'Opec non solo proseguirà il prossimo anno ma potrebbe essere incrementato per determinare un ulteriore incremento delle quotazioni.

venerdì 19 maggio 2017

Borsa: Wall Street apre positiva, Dow jones +0,14%

NEW YORK - Wall Street apre in territorio positivo. Il Dow Jones sale dello 0,14% a 20.691,23 punti, il Nasdaq avanza dello 0,31% a 6.074,32 punti mentre lo S&P 500 mette a segno un progresso dello 0,26% a 2.371,93 punti.

Le piattaforme di trading più famose sono anche le più sicure? L’analisi dell’esperto

Quando si sceglie un nuovo broker al quale affidare i propri capitali da investire sui mercati finanziari, si è spesso portati a valutare l’operatore all’interno di una ristretta cerchia che comprenderà, tendenzialmente, solamente i broker più famosi e pubblicizzati. Ma si tratta di una scelta corretta? O è possibile trarre le stesse (o migliori) soddisfazioni attraverso il ricorso a broker semi-sconosciuti? Cerchiamo di saperne di più, scoprendo quali sono le accortezze che vi consigliamo di applicare nel momento in cui vi state avvicinando alla scelta del vostro nuovo broker Forex.

La regolamentazione del broker
Al di là della notorietà del broker, e di quanto il broker abbia speso in campagna di marketing per poter celebrare mediaticamente le proprie caratteristiche, il nostro suggerimento è certamente quello di andare dritti al “sodo”, osservando se quel determinato operatore fa parte della categoria dei broker regolamentati, o sta esercitando le proprie attività senza avere le necessarie autorizzazioni da parte delle authority di riferimento (come la Consobo la CySEC) e dunque alimentando di conseguenza il rischio di una truffa Forex.
Per far ciò, date uno sguardo alle informazioni che trovate sullo stesso sito internet del broker e,successivamente, confrontarne l’attendibilità e la veridicità collegandovi sul sito internet delle authority di riferimento. Fatto ciò, abbiate altresì cura di dare uno sguardo a tutte le opinioni e alle recensioni che trovate su quel determinato broker: non si tratta certamente di una fase di studio che potrà garantirvi da qualsiasi pericolo, ma è pur sempre una utile e indispensabile raccomandazione che vi consigliamo di seguire se desiderate saperne un po’ di più sull’operatore che state valutando, al fine di scoprire se vi siano palesi frodi o truffe.

Le piattaforme più famose sono (spesso) anche le migliori
A questo punto, non possiamo che spingerci un po’ oltre e cercare di rispondere al quesito oggetto del nostro approfondimento odierno. Ovvero: è realtà che le piattaforme più famose siano spesso anche le migliori?
Sebbene sia una domanda in grado di meritare una risposta meno approssimativa, possiamo certamente rammentare come sia vero che, in linea di massima, le piattaforme più famose siano anche quelle in grado di garantire ai propri utenti le migliori soddisfazioni. Si prenda, a titolo di esempio, il caso di iForex: broker regolamentato CySEC, e uno dei più noti operatori ad essere presenti sul mercato, è anche uno dei migliori per quanto concerne i servizi che vengono proposti quotidianamente ai propri utenti.

Naturalmente, il nostro consiglio non può comunque che essere quello di non fermarvi alle apparenze, ma di ritagliarvi del tempo utile per poter approfondire la conoscenza di ogni broker, andando ad aprire un conto demo presso l’operatore che state valutando con attenzione, e cercando così di comprendere in prima persona quali siano le reali potenzialità del servizio a voi dedicato. Trattenetevi all’interno del conto dimostrativo per il tempo necessario e, prima di aprire un conto di trading reale, effettuate il confronto con almeno altri 2-3 operatori di principale riferimento. 

Borsa Tokyo chiude settimana in lieve rialzo, Takata +9%

TOKYO (Reuters) - La borsa giapponese chiude in leggero rialzo una seduta in cui i riflettori sono tutti concentrati su Takata Corporation, che è arrivata a guadagnare il 20% dopo l'intesa con quattro produttori di autoveicoli per chiudere il contenzioso sugli airbag.

L'indice Nikkei ha guadagnato lo 0,2% a 19.590,76 punti mentre il Topix ha messo a segno un +0,3%.

Takata ha chiuso in rialzo del 9%. La società ha siglato una transazione con Toyota, BMW, Mazda e Subau per ripartire gli oneri legati al ritiro di 16 milioni di veicoli dovuto a problemi di sicurezza sugli airbag.