venerdì 17 novembre 2017

Acea: "A ottobre 2017 vendite auto Ue +5,9%"

ROMA - "A ottobre 2017 le vendite di auto nuove nell'Ue torna a crescere dopo il calo di settembre" a renderlo noto è l'Acea in una nota stampa.

"Hanno raggiunto quota 1.169.672, +5,9% in più rispetto all'ottobre del 2016. Tra i maggiori mercati, le migliori performance sono quelle di Spagna (+13,7%), Francia (+13,7%) e Italia (+7,1%). Il Regno Unito fa segnare invece un netto calo: -12,2%. Da gennaio a ottobre 2017 le vendite di auto nell'Unione Europea sono aumentate del 3,9%, raggiungendo quota 12,8 milioni. Tra i maggiori mercati, l'Italia fa segnare +8,9% e la Spagna +7,3%, seguite da Francia (+4,8%) e Germania (+2,3%). Nel Regno Unito c'è stato un calo del 4,6%".

Carige, Padoan non ha parlato di rischio risoluzione

ROMA (Reuters) - Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan non ha parlato di rischio di risoluzione per Carige. Lo precisano stamani fonti del Mef.

Secondo il quotidiano La Stampa in edicola oggi, Padoan avrebbe detto che c'è tempo fino a domenica per evitare la risoluzione e che il Paese non può permettersi un'altra crisi bancaria.

Ieri, a valle del Cda che avrebbe dovuto fissare i termini della ricapitalizzazione, la banca ha comunicato che non si sono pienamente realizzate le condizioni per la costituzione del consorzio con le banche - Credit Suisse, Deutsche Bank e Barclays (LON:BARC) - che avevano stipulato un accordo di pre-garanzia.

Proseguono dunque serrate le trattative per trovare una soluzione all'impasse che si è creata sull'aumento di capitale da 560 milioni, necessario per mettere in sicurezza l'istituto ligure.

Borsa: Piazza Affari apre piatta, -0,02%

MILANO - Partenza di seduta piatta per la Borsa di Milano. L'indice Ftse Mib segna -0,02% a 22.202 punti.

giovedì 16 novembre 2017

Istat: a settembre 2017 export +5,7% annuo

ROMA - "Rispetto al mese precedente, a settembre 2017 si registra una diminuzione sia per le importazioni (-4,4%) sia, in misura più contenuta, per le esportazioni (-0,7%)" ha dichiarato l'Istat in una nota.

"Il calo congiunturale dei flussi commerciali segue forti incrementi registrati ad agosto, e si concentra su acquisti e vendite da e verso i paesi Ue. La lieve contrazione mensile dell'export è la sintesi della flessione delle vendite verso i mercati Ue (-2,8%) e dell'aumento di quelle dell'area extra Ue (+1,9%). Solo i prodotti energetici (+5,2%) e i beni di consumo non durevoli (+0,7%) sono in espansione. Nel trimestre luglio-settembre 2017, si rileva una crescita congiunturale delle esportazioni dell'1,1%, che coinvolge sia l'area extra Ue (+1,2%) sia l'area Ue (+1%). Nello stesso periodo l'import cresce dello 0,8%. A settembre 2017 la crescita su base annua dell'export si mantiene ampiamente positiva (+5,7%) e riguarda sia l'area extra Ue (+8,1%) sia, in misura minore, i paesi Ue (+4,0%); l'aumento dell'import (+5,5%) è determinato dall'espansione degli acquisti da entrambe le aree di sbocco (+6,0% per l'area Ue e +4,7% per l'area extra Ue). Tra i settori che contribuiscono in misura più rilevante alla crescita tendenziale dell'export, si segnalano articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici (+16,7%), mezzi di trasporto, esclusi autoveicoli (+13,3%), metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+7,6%), articoli in pelle e simili, escluso abbigliamento (+6,6%) e prodotti alimentari, bevande e tabacco (+6,5%). Rispetto ai principali mercati di sbocco, l'Istat segnala la marcata crescita tendenziale delle esportazioni verso Spagna (+10,5%) e Stati Uniti (+8,3%). A settembre 2017 il surplus commerciale è di 4,0 miliardi (+3,7 miliardi a settembre 2016). Nei primi nove mesi dell'anno l'avanzo commerciale raggiunge 32,4 miliardi (+57,1 miliardi al netto dei prodotti energetici) con una crescita sostenuta sia per l'export (+7,3%) sia per l'import (+9,5%) rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nel mese di settembre 2017 l'indice dei prezzi all'importazione dei prodotti industriali aumenta dello 0,6% rispetto al mese precedente e del 2,4% rispetto a settembre 2016. L'aumento tendenziale dei prezzi all'importazione dipende principalmente dalle dinamiche del comparto energetico, al netto del quale l'indice rimane invariato in termini congiunturali e aumenta dell'1,1% in termini tendenziali".

Auto Europa, ottobre in rialzo del 5,9%, Fca rallenta, pesa marchio Fiat

MILANO (Reuters) - Le immatricolazioni di auto in Europa (Ue+Efta) hanno segnato un aumento a una cifra a ottobre, in lieve crescita sul trend dell'anno, mentre Fca rallenta a poco più dell'1%.

Secondo i dati diffusi dall'associazione europea dei produttori Acea, il mese di ottobre ha visto un rialzo del 5,9% a 1,208 milioni di vetture; nei 10 mesi l'aumento è stato del 3,8% a 13,235 milioni.

Fca ha segnato un +1,5% a 76.292 veicoli; nei 10 mesi +7,6% a 907.760. La quota di mercato Fca, a ottobre, è del 6,3%, dal 6,6% di ottobre 2016 e dal 6,9% dei primi 10 mesi del 2017.

Pesa il marchio Fiat che ha registrato un calo dell'1,2% a 54.748 in deciso rallentamento dal +5% dei 10 mesi. Jeep e Alfa Romeo segnano rialzi del 20,4% e del 20,3% ma con quote di mercato inferiori all'1%, Lancia Chrysler -18,4%.

Borsa: Piazza Affari apre in rialzo (+0,45%)

MILANO - Partenza di seduta positiva per la Borsa di Milano. L'indice Ftse Mib guadagna lo 0,45% a 22.252 punti.

mercoledì 15 novembre 2017

Msc Crociere: 6 nuove mega navi in servizio nei prossimi tre anni

MILANO (MF-DJ)--Msc Crociere celebra un importante passo in avanti del suo decennale piano di investimenti. Sei delle 11 nuove navi previste dal piano di investimenti da 9 miliardi di euro saranno entrate in servizio tra giugno 2017 e novembre 2020, portando al raddoppio della capacità della flotta di Msc Crociere in soli tre anni e mezzo.

A Saint Nazaire presso i cantieri Stx France, spiega una nota, si sono svolte due importanti cerimonie: la coin ceremony di Msc Bellissima e e il taglio della prima lamiera per la prima nave classe Meraviglia-Plus. Si tratta di due pietre miliari della costruzione di due delle quattro nuove navi Msc Crociere attualmente, e contemporaneamente, in costruzione (le altre due navi, Msc Seaside e MSC Seaview, sono in costruzione presso Fincantieri, in Italia).

Pierfrancesco Vago, Presidente esecutivo di MSC Crociere ha svelato che la prima delle due navi classe Meraviglia-Plus si chiamerà Msc Grandiosa "Oggi festeggiamo un momento davvero unico, è la prima volta che - nello stesso giorno - vengono celebrate due pietre miliari della costruzione di due diverse navi. Questa vuole essere una testimonianza della forza e dell'ambizione del nostro piano di investimenti", ha detto, spiegando che la prima nave della classe Meraviglia-Plus, si chiamerà Msc Grandiosa.