giovedì 21 novembre 2019

Piazza Affari giù con Fca e Exor

MILANO - Avvio di seduta in deciso calo per Piazza Affari, con gli investitori preoccupati che le tensioni tra Usa e Cina su Hong Kong possano far saltare il tavolo sui dazi. Il Ftse Mib cede lo 0,63% con Fca (-2,8%) che sconta, assieme alla controllante Exor (-2,2%), l'avvio di una causa da parte di Gm sul presunto pagamento di tangenti al sindacato americano Uaw.

Male anche Stm (-2,1%), Cnh Industrial (-1,9%), Moncler (-1,8%), Tenaris (-1,6%) e Leonardo (-1,5%). Prese di beneficio su Nexi (-0,8%) dopo il rally di ieri legato alla possibile alleanza con Intesa (-0,4%). Tra i bancari fiacca Bper (-1,3%). In controtendenza Tim (+1,3%), promossa da Barclays che ha alzato il target price a 0,64 euro. Tiene Snam (+0,07%) nel giorno del piano industriale, assieme alle utility Terna (+0,03%) e Italgas (+0,03%).

0 commenti:

Posta un commento