martedì 3 settembre 2019

Piazza Affari in calo frenata dalle banche

MILANO - La Borsa milanese è completamente in rosso nella prima mezz'ora di scambi nonostante il calo dello spread a 165 punti e le prospettive di nascita del nuovo Governo.A pesare infatti le vicende dei dazi e della Brexit, nel giorno in cui si tenta di bloccare a Westminster un'uscita del Regno Unito dall'Ue senza accordi.

L'indice Ftse Nib cede lo 0,6% frenato da Juventus (-1,35%), Intesa Sanpaolo (-1,1%), Fineco (-1%) e Banco Bpm (-0,8%). In controtendenza solo Mps (+1,62%), mentre Unicredit (-0,2%) appare poco mossa. Il calo del greggio (Wti -0,8%) pesa su Saipem (-0,88%). Invariata Eni, deboli Enel (-0,58%) e Terna (-0,38%), prese di beneficio su Atlantia (-0,44%)

0 commenti:

Posta un commento