lunedì 6 agosto 2018

Ilva, "Nessun passo avanti"

ROMA - Il tavolo sull'Ilva "è stato un primo tentativo di ripartenza ma è chiaro ed evidente che questo piano occupazionale non può assolutamente soddisfare le nostre esigenze": a dichiararlo il ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che sottolinea che con Arcelor Mittal "non ci sono passi in avanti".

Intanto "domattina o al massimo nel pomeriggio" il ministero invierà "all'Avvocatura dello Stato la richiesta di parere per quanto riguarda l'annullamento della gara" vinta da ArcelorMittal che entra in Ilva".

Il ministro spera "di poter riconvocare il tavolo Ilva questa settimana. Ma non lo riconvoco - dice - se non ci sono da parte dell'azienda segnali di miglioramento sul piano occupazionale. Non ha senso rivederci se si prevedono 10.000 assunti su oltre 13.500 e tutti gli altri che devono restare a carico dello Stato".

0 commenti:

Posta un commento