martedì 19 giugno 2018

Borse Asia a minimi 4 mesi su escalation guerra dazi Usa-Cina

(Reuters) - I mercati dell'area Asia-Pacifico registrano anche oggi una pesante flessione per l'intensificarsi delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina.

Dopo aver deciso di imporre dazi del 25% su una lista di prodotti cinesi, provocando analoga reazione da parte di Pechino, il presidente americano Donald Trump ha rincarato la dose minacciando nuove tariffe del 10% su 200 miliardi di prodotti.

** L'indice MSCI, che non comprende la borsa di Tokyo, perde oltre l'1,7% ai minimi da inizio febbraio; l'indice Nikkei ha chiuso in calo dell'1,77%.

** Le peggiori piazze sono naturalmente quelle cinesi con gli investitori presi dal panico su timori di una guerra commerciale con Washington. SHANGHAI sprofonda a -3,5% vicina ai minimi da due anni nonostante i tentativi del governo di Pechino di rassicurare i mercati.

** Male anche HONG KONG che segna circa -1,7%. Prada fa peggio del listino a -4%.

** SYDNEY ha chiuso in rialzo di appena lo 0,08%, aiutata dai titoli farmaceutici e del comparto energia, mentre il rally di Macquarie Group Ltd ha trainato i finanziari.

** TAIWAN ha chiuso in linea con l'indice generale a -1,7%.

0 commenti:

Posta un commento