lunedì 27 marzo 2017

Borsa Milano parte debole con banche, corre Ferrari in controtrend

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si sintonizza all'umore nero dei mercati azionari mondiali dopo che Donald Trump non è riuscito a far approvare la riforma della sanità, sollevando forti dubbi sulla capacità del presidente Usa di implementare le promesse misure per dare slancio all'economia.

** Nelle prime battute l'indice delle blue chip FTSE Mib cede lo 0,7% attestandosi poco sopra i 20.000 punti. Il benchmark europeo FTSEurofirtst 300 perde lo 0,76%.
** A zavorrare il listino italiano sono soprattutto le banche con il paniere di settore che arriva a cedere circa 2% prima di ridurre il ribasso mentre quello europeo arretra di oltre un punto percentuale. Le vendite prendono di mira UNICREDIT.
** FERRARI corre in un contesto borsistico negativo oggi per i titoli automotive. Con un rialzo dell'1,5% è l'unico titolo positivo del comparto europeo.
** Tra i pochi titoli positivi si segnala TELECOM ITALIA ma anche altri difensivi come RECORDATI.
** Timidamente positiva a 6,7 euro in controtendenza al settore BANCA MEDIOLANUM nel giorno in cui Citigroup ha rivisto al rialzo il prezzo obiettivo a 8 da 7,7 euro

0 commenti:

Posta un commento