mercoledì 13 novembre 2019

Piazza Affari frena con Prysmian


MILANO - Partenza debole (-0,3%) per Milano, frenata da Prysmian (-5,17%), dopo i conti dei primi 9 mesi, che hanno penalizzato il titolo già nella vigilia, mentre lo spread in rialzo a 148,6 punti frena i bancari Unicredit (-1,16%), Banco Bpm (-1,21%), Ubi (-0,9%) e Intesa (-0,72%) a differenza di Mediobanca (+1,22%) brillante già ieri dopo il nuovo piano al 2023. Occhi puntati anche su Ferragamo (+3,2%), all'indomani dei conti diffusi a Borsa chiusa. Ottime performance per Safilo (+5,72%), Pininfarina (+3%) e Fincantieri (+2,4%). Prese di beneficio su Mediaset (-2,57%), positiva nella vigilia prima di diffondere i conti dei primi 9 mesi. Male Saipem (-1,29%).

0 commenti:

Posta un commento