martedì 16 ottobre 2018

Manovra: spread parte stabile a 304 punti

MILANO - Parte stabile a 304 punti lo spread fra Btp e Bund all'indomani dell'approvazione della manovra e del dl fiscale da parte del cdm e l'invio alla Ue del Draft Budgetary Plan. Il differenziale è sullo stesso livello della chiusura di lunedì. Il rendimento del decennale è pari al 3,55%.

Ieri il va libera alla manovra 2019 da parte del Consiglio dei Ministri. Il governo ha approvato il decreto fiscale e il decreto semplificazione. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, al termine del Cdm, precisando che il Draft Budgetary Plan sarà inviato a Bruxelles "entro le 24, come previsto".

Il presidente del Consiglio si è espresso così in conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri che ha approvato la manovra e il dl fiscale: "Manteniamo tutte le promesse, siamo molto soddisfatti, frutto di un lavoro meditato e di tanti incontri".


"Eliminazione dell'aumento Iva, finanziamento della partenza del reddito di cittadinanza e della correzione della riforma Fornero con la possibilità di andare in pensione un po' prima per superare problemi di blocco di turn over e turn over delle competenze nelle imprese". Così il ministro dell'economia Giovanni Tria in conferenza stampa dopo il Cdm sul via libera alla manovra ha elencato le principali misure della legge di Bilancio.

Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, commenta la manovra: "Siamo all'inizio della pacificazione tra gli italiani e il fisco. La manovra non fa miracoli, ma non so cosa potevamo mettere ancora. Non moltiplica pani e pesci ma rendera' la vita migliore agli italiani e aprira' opportunita' di lavoro a tanti giovani. Dopo 137 giorni di governo c'e' da essere soddisfatti di quello che abbiamo mantenuto"

0 commenti:

Posta un commento