sabato 26 novembre 2016

Fisco, Padoan: tavolo per coordinamento

Assicurare un maggiore coordinamento tra i diversi enti che fanno parte dell'amministrazione fiscale, garantendo una gestione più efficace e quindi risultati migliori. Partirà con questo obiettivo il tavolo permanente che il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, creerà e presiederà per supervisionare le attività e il raggiungimento degli obiettivi di politica fiscale, assicurando allo stesso tempo la "dovuta autonomia" degli organi tecnico-operativi. La novità è contenuta nell'atto di indirizzo sul fisco per gli anni 2017-2019 appena firmato dal ministro.

Aumento dell'adempimento spontaneo e "riduzione dell'invasività dei controlli" nei confronti dei contribuenti "a basso rischio". E' la strada della compliance, secondo il ministro, quella che bisogna seguire per "migliorare i risultati ottenuti in termini di gettito" della lotta all'evasione. Nell'atto di indirizzo, il Mef punta ad un rafforzamento del "rapporto fiduciario con i contribuenti compliant", per favorire la competitività delle imprese italiane e l'attrattività degli investimenti in Italia per le imprese estere".  

0 commenti:

Posta un commento