venerdì 3 giugno 2016

Piazza Affari, male Banco (-5%) e Unicredit (-4,7%)

MILANO - Ancora giù le banche di nuovo a Piazza Affari in una giornata negativa per tutti i listini europei, preoccupati per i dati deludenti sull'occupazione americana e, di conseguenza, sul quadro macroeconomico globale. In un contesto di 'fuga dal rischio' i titoli del credito - alle prese con gli aumenti di capitale delle banche venete e il problema dell'ingente stock di crediti deteriorati - sono ancora una volta i più penalizzati.

Continuano le vendite su Unicredit (-4,7%) che si porta sui minimi da quasi 4 anni a causa dell'incertezza sulla scelta del nuovo a.d e per la convinzione, diffusa sul mercato, della necessità di un aumento di capitale. Maglia nera per il Banco Popolare (-5,18%) dopo che ieri è stato fissato il prezzo dell'aumento di capitale da 1 miliardo di euro.

Vendite diffuse per Mps (-4,66%), Bper (-4,01%), Ubi Banca (-3,19%) ma soffrono anche Mediobanca (-2,58%), Bpm (-2,29%), Intesa Sanpaolo (-1,78%) e Carige (-1,43%).(ANSA).

0 commenti:

Posta un commento