venerdì 6 luglio 2018

Scatta la guerra commerciale Usa-Cina: via a dazi per 34 mld

ROMA - Allo scoccare delle 6:01 italiane (00:01 di Washington) è ufficialmente scattata la guerra commerciale tra Usa e Cina con l'operatività dei dazi al 25% sull'import di 818 beni, tra parti di auto, apparecchiature medicali, aerospazio e information technology. Si tratta di misure del valore di 34 miliardi di dollari, prima tranche di un'azione preliminare da 50 miliardi.

"Gli Stati Uniti - dichiara il ministero del Commercio cinese - hanno imposto dazi per 34 miliardi di dollari sull'import cinese con una mossa da "bullismo commerciale" che ha dato il via alla più grande guerra commerciale nella storia economica". E scattano le contro-misure di Pechino da 34 miliardi sull'importazione di beni Usa.

Nel mirino delle Dogane cinesi sono così finiti soia, carne, whiskey e altri alcolici e auto.

Ma l'escalation degli ultimi giorni non basta perchè il presidente Trump minaccia dazi ulteriori per 500 miliardi di dollari nel caso Pechino decida ritorsioni: il tycoon ha detto ai giornalisti al seguito di considerare, nel resoconto dei media americani, ulteriori dazi per questa cifra. Prima "34 miliardi e dopo ci sono altri 16 miliardi in due settimane e poi, come sapete, altri 200 miliardi in sospeso e dopo ancora altri 300 miliardi in sospeso. Ok? Quindi abbiamo 50 più 200 più quasi 300", ha detto Trump. Si tratta di giudizi che rafforzano i propositi di esclation di guerra commerciale con conseguenti effetti turbolenti a cascata sui mercati finanziari, azionari, valutari e delle materie prime, dalla soia al carbone

0 commenti:

Posta un commento