sabato 14 gennaio 2017

Anche Dbrs declassa l'Italia, persa l'ultima A

ROMA - Arriva la stangata per l'Italia che, dopo il severissimo giudizio di Dbrs, l'unica agenzia di rating che aveva assegnato al nostro Paese la A, classe di merito più alta, retrocedendo il Belpaese a BBB, con Outlook.

Un cattivo segno che potrà creare problemi alle banche italiane, che potrebbero a questo punto rischiare l'uscita dal gruppo di quelle che, nel caso dei finanziamenti da ottenere dalla Bce, danno le minori garanzie possibili.

Pesa molto sul giudizio dell'agenzia canadese l'instabile situazione politica, con la vittoria del NO al Referendum, e le conseguenti dimissioni del Presidente Matteo Renzi, e la caduta del governo, sostituito da quello attuale con a capo Gentiloni.

Ma anche un sistema bancario debole, in un periodo in cui la crescita è molto fragile, con un livello di crediti deteriorati comunque molto alto, nonostante i piani a sostegno delle banche.

0 commenti:

Posta un commento