venerdì 12 agosto 2016

Cresce la domanda mondiale di oro, a un soffio da record 2013

La domanda mondiale di oro, grazie al forte interesse degli investitori occidentali, continua a salire anche nel secondo trimestre, così da portare il dato del primo semestre vicino a un record. Lo sostiene un rapporto del Consiglio mondiale dell'oro (Cmo), la federazione che riunisce i più grandi produttori del metallo giallo a livello globale. Tra aprile e giugno 2016 la domanda mondiale di oro ha raggiunto le 1.050 tonnellate, contro le 910 tonnellate dello stesso periodo del 2015. Il primo semestre vede così salire il totale della domanda mondiale di oro a 2.335 tonnellate, a un soffio dal record di 2.371,5 tonnellate registrato nel primo semestre del 2013.

«Gli investitori cercano di diversificare il rischio - spiega il Cmo in una nota - e acquisiscono beni rifugio di fronte a una situazione di instabilità economica e sociale che continua», facendo riferimento alle prossime elezioni in Usa, al referendum sulla Brexit dello scorso giugno, alla situazione del settore bancario in Italia. E' la prima volta nella storia delle statistiche del Cmo che gli investimenti sono la componente maggiore nella domanda per il secondo trimestre consecutivo. Nel primo semestre 2016 la domanda d'oro per investimenti ha raggiunto il record di 1.064 tonnellate, il 16% in più rispetto al precedente top storico del primo semestre 2009, in piena crisi.

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

0 commenti:

Posta un commento