giovedì 18 febbraio 2016

Borse europee deboli con materie prime

MILANO - Dopo una partenza in cauto rialzo sulle borse europee torna il segno meno, con gli investitori che preferiscono passare all'incasso e monetizzare i rialzi delle ultime sedute. Londra cede lo 0,6%, Parigi lo 0,3%, Francoforte e Madrid lo 0,1%, Milano lo 0,5%.
   
Vola Air France (+7,6%), dopo che il gruppo è tornato all'utile operativo nel 2015, mentre scivola Nestlé (-4,1%), penalizzata dal rallentamento della crescita delle vendite.
   
Frena il petrolio, con il Wti che si mantiene poco sopra i 31 dollari al barile (+1,4% a 31,09) e con il brent girato in calo (-0,23% a 34,43). Appesantiscono i listini le vendite sul comparto delle materie prime (-2,4% l'indice Stoxx di settore) e sulle banche (-1%).

0 commenti:

Posta un commento