mercoledì 22 maggio 2019

Piazza affari in ribasso, banche deboli


MILANO - La Borsa di Milano amplia il rosso segnato in apertura, con l'indice Ftse Mib a -0,4%, frenata da Stm (-1%), dopo il crollo ed il successivo rimbalzo delle ultime due sedute a seguito della vicenda Huawei, mentre cedono il passo Poste (-0,79%), Intesa (-0,69%) e Bper (-0,94%) nonostante la stabilità dello spread tra Btp e Bund a quota 270 punti. 

In leggero calo Unicredit (-0,4%) e Banco Bpm (-0,18%), mentre salgono Juventus (+2,56%)( e Amplifon (+1,21%). Il calo del greggio penalizza Eni (-0,41%) ma risparmia Saipem (+1,12%), sull'onda lunga delle ultime commesse. Poco mosse Tim (-0,36%) e Mediaset (+0,07%).

0 commenti:

Posta un commento