lunedì 7 maggio 2018

Borse Asia-Pacifico in rialzo, greggio Usa supera quota 70 dollari

(Reuters) - La maggior parte delle borse dell'area Asia-Pacifico sono oggi in rialzo dopo che il dato Usa sui salari sembra aver evitato il rischio di un aumento più rapido dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve, anche se le tensioni Usa-Cina sul commercio e quelle tra Stati Uniti e Iran sul nucleare destano qualche preoccupazione.

Alle 8,35 circa, l'indice MSCI guadagna lo 0,17%. TOKYO ha chiuso quasi piatta, -0,03%. SEUL oggi è chiusa.

I titoli dell'energia beneficiano degli alti prezzi petroliferi, ai massimi da oltre tre anni, tra problemi per la produzione in Venezuela e la possibilità di nuove sanzioni Usa contro l'Iran. Il presidente americano Donald Trump ha imposto agli europei una scadenza al 12 maggio per "sistemare" l'accordo con l'Iran sul programnma nucleare, minacciando altrimenti di ripristinare le sanzioni verso la Repubblica Islamica.

Il greggio Brent è arrivato a 75,89 dollari al barile, il greggio Usa a 70,69 dollari.

In settimana, intanto, sono attesi dati importanti sull'economia cinese e l'inflazione negli Usa.

** HONG KONG e SHANGHAI sono in rialzo - soprattutto la seconda - grazie all'ottimismo sull'andamento dell'economia cinese, nonostante le tensioni con gli Usa. Gli investitori si aspettano dati positivi per aprile e hanno risposto positivamente alle nuove regole che consentiranno la quotazione in Cina dei giganti dell'IT. Prada perde lo 0,8%.

** SYDNEY ha chiuso in rialzo dello 0,35%, grazie alla performance dei titoli finanziari e di quelli legati ai materiali.

** SINGAPORE è in leggero calo, MUMBAI in rialzo, Tawain ha chiuso a +0,7%.

0 commenti:

Posta un commento