mercoledì 9 novembre 2016

L'impatto di Donald Trump sui mercati

Azioni. Trump ha dichiarato di voler spendere il doppio della sua rivale in infrastrutture, il che potrebbe favorire i titoli legati al comparto delle costruzioni. Egli mostra una certa indifferenza nei confronti delle politiche ambientali il che potrebbe frenare il settore delle energie pulite come solare ed eolico.

Obbligazioni. La vittoria di Trump potrebbe bloccare l’atteso rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve a dicembre ma nel medio termine potrebbe aversi una reazione più aggressiva della FED. Le vendite sui BTp risultano abbastanza limitate. Vedremo meglio nei prossimi due giorni nei quali sono previste nuove aste pubbliche da parte del Tesoro sia per i titoli di stato

Dollaro. Non vi è concordanza tra gli analisti su questo punto a proposito del biglietto verde, anche se la deglobalizzazione cui tenderebbe Trump potrebbe essere negativa per la produttività statunitense e quindi anche per crescita di questa a medio-lungo termine

Valute paesi emergenti. Tracollo del peso messicano per le note idee politiche sull’immigrazione di Trump, ma tutti gli emergenti sembrerebbero destinati a soffrire, tenendo conto della tendenza alla deglobalizzazione di cui sarebbe promotore il presidente americano. Cosí potrebbe essere per le materie prime ed il petroli

Oro. L'oro rialza la testa per l'avversione al rischio che si é instaurata con l'avvento di Trump

0 commenti:

Posta un commento