martedì 6 settembre 2016

Calcolo cessione del quinto Inps

Buone novità per i pensionati! Tasso agevolato per prestiti e cessione del quinto INPS, grazie alla convenzione stipulata dalla stessa INPS con i più rilevanti istituti di credito, dei quali indichiamo i maggiori: IBL Banca, Santander, Intesa San Paolo.

La convenzione INPS permette ai pensionati di ricevere dei prestiti con un tasso agevolato, attorno al 4% di spread, verificabile richiedendo il calcolo cessione del quinto Inps.

Lo spread cambia al variare dell’età anagrafica e del sesso del pensionato e, evidentemente, della banca che si sceglie.

Il calcolocessione del quinto INPSè disponibile anche per pensionati degli enti previdenziali di recente fusi all’Inps stessa, che elenchiamo a vantaggio dei propri assistiti:
·        ex-INPDAP
·        EPPI
·        CNPR
·        ENPALS
·        IPOST
·        ENASARCO
·        INPDAI
·        ENPAM

Da un’indagine è risultato che in Italia una quantità sempre maggiore di anziani si trova con l’esigenza di domandare un prestito per far fronte a numerosissime necessità, che vanno da una semplice ristrutturazione edile al sempre più frequente aiuto ai propri figli e nipoti, non di rado disoccupati.

Per questo motivo, in questo periodo, tanti pensionati hanno imboccato la strada del credito al consumo, trovando frequentemente diversi tipi di problematiche, fra le quali, assiduamente, tassi d’interesse al limite del consentito: tutto ciò ha reso sempre più importante l’opportunità di richiedere il calcolo cessione del quinto Inps.

Dopo il calcolo cessione del quinto Inps, si può avere un prestito che si può rateizzare fino a 10 anni, con significativi benefici:
·        Tasso fisso
·        Trattenuta diretta sulla pensione (nessun bollettino, niente bonifici)
·        Non occorre aprire alcun nuovo conto corrente bancario
·        Rate costanti (ogni mese si corrisponde il medesimo importo, senza alcuna sorpresa)

Convenzione e Calcolo Cessione del Quinto Inps

La convenzione per la cessione del quinto Inps statuisce ciò che segue:

“Con determinazione del Presidente n. 76 del 5 aprile 2013, è stato approvato il nuovo schema di convenzione tra l’Istituto e i soggetti (Banche ed Intermediari finanziari) provvisti dei requisiti di legge ivi indicati, finalizzata alla concessione di prodotti di finanziamento a pensionati INPS.
L’iniziativa è volta a garantire l’accesso ai finanziamenti da parte dei pensionati, assicurando la massima qualità del servizio e la possibilità di ottenere le migliori condizioni di mercato.”

Eseguire il calcolo cessione del quinto Inps tramite le Banche che hanno stipulato la convenzione è decisamente conveniente, giacché il risparmio conseguito sugli interessi è elevato.

In tal modo il pensionato, a parità di cifra richiesta, dovrà saldare una rata di gran lunga meno impegnativa, paragonata a quella che conseguirebbe rivolgendosi a istituti non convenzionati.

Fra le diverse varietà di prestito che il mercato del credito propone in questo periodo, il pensionato si trova quasi sempre a non capire quale scegliere, perché non comprende quale sia il più conforme alle proprie esigenze.

La cessione del quinto INPS (con il rispettivo calcolo cessione del quinto Inps), nascono proprio per favorire questo tipo di scelta, i vantaggi offerti sono sette:
1.      non c’è bisogno di alcuna garanzia
2.      nessun aggravio di pagamento rata;
3.      opportunità di far riferimento a istituti convenzionati;
4.      possibilità di richiesta consentita pure ai cattivi pagatori e a coloro i quali hanno ulteriori prestiti in via di restituzione;
5.      in caso di dipartita prematura il passivo viene estinto da un’assicurazione (dunque non pesa sui congiunti);
6.      opportunità di richiedere somme consistenti (superiori ai prestiti personali);
7.      trafila di richiesta semplificata (sono necessari esclusivamente un documento d’identità, il codice fiscale ed il cedolino della pensione).

Per aderire a questo tipologia di convenzioni si può guardare il sito creditoinconvenzione.it.

Come ha riportato pure Il Sole 24 ore, in questi tempi la crescita delle domande di calcolo cessione del quinto Inps è particolarmente significativa.

Per chiedere il calcolo cessione del quinto Inps, attraverso enti di credito convenzionati, basta percepire un trattamento previdenziale INPS, o di un ente unificato, e non avere oltrepassato i 75 anni all’anagrafe.

0 commenti:

Posta un commento