sabato 2 luglio 2016

Borse, Piazza Affari peggiore al mondo

MILANO - La Borsa di Milano è la peggiore del mondo nel primo semestre. Ad oggi l'indice Ftse Mib ha ceduto il 23,92% dallo scorso 4 gennaio. Nello stesso periodo Dublino ha perso il 15,34%, Atene il 13,72% e Francoforte il 9%.

In Europa solo Londra (+5,37%) è positiva, mentre nel mondo si registrano cali a due cifre in Asia a Tokyo (-18,93%) e a Shanghai (-17,14%). Hong Kong se la cava con un -5,11% e Sidney cede lo 0,93%. In America sotto pressione Caracas (-14%), ma nessuna fa peggio di Milano, tenuta a freno dalle banche.

Da inizio anno Banco Popolare è sotto del 76,39%, Mps del 67,56% e Unicredit del 60,47%. Percentuali da brividi anche per Bpm (-59,33%), Ubi (-58,24%) e Intesa (-42,9%). Pochi i rialzi, da Campari (+14,51%) a Recordati (+14,21%), Moncler (+13,57%) e Sam (+11,02%), per citare quelli a due cifre. Saldo positivo anche per Cnh (+8,54%), Eni (+8,12%), Terna (+5,85%), Enel (+5,29%), Italcementi (+3,43%) e Prysmian (+1,39%). Da A2a (-3,76%) in poi il paniere di riferimento è tutto in rosso.

0 commenti:

Posta un commento