mercoledì 18 maggio 2016

Borse europee deboli, Milano in calo

MILANO - Aprono col segno meno le Borse europee mentre il mercato scommette che la Fed possa alzare i tassi prima del previsto. E così mentre le previsioni per Wall Street sono in calo in attesa delle 'minute' della banca centrale Usa, i listini del Vecchio Continente cedono mediamente lo 0,3% (Stoxx 600), mentre Milano appare piuttosto volatile (-0,45%).
 
A perdere quota a Piazza Affari, ancora una volta, le banche col Banco Popolare e Ubi che lasciano, rispettivamente, il 2,1% e l'1,8%. Tiene invece la Bpm che segna un +0,10%. In rosso poi UniCredit (-1,2%) mentre ricostruzioni di stampa, dall'Italia e dalla Germania, ipotizzano la prossima sostituzione del Ceo Federico Ghizzoni.
 
Bene invece Fca (+2,2%) che però si sta sgonfiando rispetto a inizio seduta quando balzava del 3% sulle voci di un interesse dei cinesi di Gac. Sul resto del listino, occhi su Rcs (+0,49% a 0,71 euro), sopra la soglia dell'Opa lanciata dalla cordata Bonomi-vecchi soci. Cede Cairo (-0,95% a 4,35 euro).

0 commenti:

Posta un commento