lunedì 1 febbraio 2016

Bce: Draghi, inflazione più debole delle attese

BRUXELLES - "Le dinamiche dell'inflazione sono più deboli di quanto atteso a dicembre. Da dicembre le condizioni sono cambiate, è in corso una ripresa moderata guidata dalla domanda interna, ma i rischi al ribasso sono di nuovo aumentati per l'incertezza sulle prospettive di crescita delle economie emergenti, volatilità dei mercati e rischi geopolitici": così il presidente della Bce Mario Draghi all'Europarlamento.

"Siamo indubbiamente a un punto in cui viene testata la coesione dell'Europa. Molte delle sfide che affrontiamo hanno natura europea o globale, e richiedono una forte risposta europea": così il presidente della Bce Mario Draghi parlando al Parlamento Ue.

Serve GB ancorata a Ue ed Eurozona più integrata - "C'è ancora incertezza politica sul progetto europeo. Una soluzione che ancori fermamente la Gran Bretagna alla Ue consentendo allo stesso tempo all'Eurozona di integrarsi maggiormente, aiuterebbe a rafforzare la fiducia": lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi al Parlamento Ue.

Assicurare applicazione norme bail-in - Per rendere il nostro sistema finanziario "davvero sicuro" bisogna "assicurare l'adeguata applicazione delle disposizioni sul bail-in della direttiva" in materia: lo ha detto il presidente della Bce Mario Draghi all'Europarlamento. Draghi ha poi detto che è necessario che "il paracadute pubblico per il fondo salva-banche ne rafforzi la credibilità e bisogna assicurare che la fiducia nella sicurezza dei depositi sia ugualmente alta in tutti gli Stati membri dando vita allo schema europeo per l'assicurazione dei depositi".

0 commenti:

Posta un commento