venerdì 22 settembre 2017

Borsa Milano incerta, forte Fincantieri, volano risparmio UniCredit

MILANO (Reuters) - Petroliferi e bancari mettono un freno a Piazza Affari, che avvia l'ultima seduta della settimana incerta nel clima di avversione al rischio creato dall'acuirsi delle tensioni fra Corea del Nord e Stati Uniti.

** Intorno alle 9,30 l'indice delle blue chip FTSE Mib cede lo 0,05% e quello Star delle piccole e medie capitalizzazioni più liquide arretra dello 0,15%.
** Il paniere dei bancari italiani passa in positivo dopo una partenza fiacca con qualche spunto rialzista su INTESA SANPAOLO e MEDIOBANCA. Anche UNICREDIT è in leggero rialzo con le risparmio che fanno prezzo in ritardo balzando del 36,44% dopo l'annuncio della conversione obbligatoria in rapporto di 3,82 ordinarie più un conguaglio di 27,25 euro per ogni azione risparmio.
** Corre FINCANTIERI sulle prospettive di un accordo fra Francia e Italia sul futuro dei cantieri STX France. Secondo La Repubblica non ci sarebbe più un veto di Parigi alla maggioranza italiana in Stx, ma la soluzione individuata prevederebbe comunque poteri rafforzati e garanzie nel cda e nella strategia per il socio pubblico francese.
** Rialzo di oltre un punto percentuale per AUTOGRILL dopo che la controllata HMSHost ha firmato un accordo per proseguire fino al 2044 la gestione delle aree di servizio della New Jersey Turnpike e la Garden State Parkway con ricavi complessivi stimati pari a circa 6 miliardi di dollari.
** Balzo a due cifre per STEFANEL che ieri ha approvato in assemblea l'aumento di capitale da 10 milioni di euro che farà di Oxy Capital e Attestor i nuovi soci di controllo del gruppo di abbigliamento e salverà di fatto la società dal fallimento e dalla liquidazione.
** Fuori dagli indici principali sale in controtendenza fino a un massimo di 3,616 euro GEOX: oggi Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo a 3,9 da 3,6 euro.

0 commenti:

Posta un commento